A Roma un incontro sul nuovo regolamento eIDAS 910/2014/UE e l’impatto sulla normativa italiana

Sulla scia della recente firma a Bruxelles del Regolamento europeo eIDAS (910/2014/UE) sull’identificazione elettronica e i servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, l’associazione di notai digitali Euronot@ries insieme ad ANORC  organizza per l’1 e il 2 dicembre a Roma (Centro Congressi Roma Eventi Fontana di Trevi Piazza della Pilotta, 4) un evento di studio e discussione sull’impatto di questo nuovo regolamento sulla normativa italiana.
Il Regolamento eIDAS (che sta per electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market), infatti, entrerà  in vigore e sarà  direttamente applicabile in tutti gli Stati Membri UE a partire dal 1 luglio 2016 (a eccezione delle disposizioni riportate nell’art. 52 del regolamento) e stabilirà  le condizioni per il riconoscimento reciproco in ambito di identificazione elettronica e le regole comuni per le firme elettroniche, l’autenticazione web e i relativi servizi fiduciari per le transazioni, permettendo così, in modo progressivo, di adottare a livello europeo un quadro tecnico-giuridico unico, omogeneo e interoperabile su firme elettroniche, sigilli elettronici, validazioni temporali elettroniche, documenti elettronici, nonchè per i servizi di raccomandata elettronica e i servizi di certificazione per Autenticazione web.
Riccardo Genghini, notaio di Euronot@ries e membro del Direttivo ANORC, sottolinea l’importanza che avrà  il nuovo Regolamento Europeo per la diffusione della Firma Elettronica e la conseguente attenzione che si svilupperà  attorno ai temi legati alla sicurezza e alla conservazione corretta dei dati, ai documenti e alle firme digitali, all’autenticazione e alle identità  digitali. 
Sulla stessa lunghezza d’onda Andrea Lisi, Presidente ANORC, il quale evidenzia che il nuovo regolamento eIDAS sarà  l’occasione per ribadire la necessaria interoperabilità  degli strumenti, verificare le possibili conflittualità  tra la norma europea e il codice dell’Amministrazione Digitale italiano e fornire ai conservatori accreditati presso AgID l’opportunità  di diventare prestatori di servizi fiduciari a livello europeo.
L’evento Euronot@ries – supportato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da AgID, da ANORC, AIFAG e da Menocarta.net ha lo scopo di approfondire, con l’ausilio dei maggiori esperti del settore, i principali contenuti del Regolamento, individuando le opportunità , gli obbiettivi e gli eventuali rischi che la sua adozione comporta.
I soci ANORC avranno un benefit sulla quota di ingresso alla manifestazione.
La fondazione italiana del Notariato ho riconosciuto 10 crediti formativi all’evento, l’ordine degli Avvocati ha riconosciuto 12 crediti formativi mentre l’ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili ha riconosciuto all’evento un numero massimo di 12 crediti formativi conferiti in base al numero di ore di presenza.
In allegato il programma completo delle due giornate, il modulo di iscrizione e le quote di riferimento.
Allegati

documenti/notizie/Quote Convegno.pdf;quote convegno;