AgID sottoscrive gli accordi per l’Agenda digitale con le Regioni centrali

L’Agenzia per l’Italia Digitale ha firmato nei giorni scorsi un protocollo d’intesa con le Regioni centrali per il raggiungimento, attraverso un percorso di collaborazione, degli obiettivi presentati dal piano Crescita Digitale. 
Al centro dell’accordo, si legge sul sito dell’AgID, “l’individuazione di soluzioni e prassi comuni, la promozione e la diffusione della cultura e delle competenze digitali sui territori, lo sviluppo del cloud-computing, la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, la diffusione dei dati aperti e la creazione di servizi pubblici digitali disegnati partendo dai bisogni del cittadino”. Tra le Regioni coinvolte, oltre a Emilia Romagna, Marche, Toscana e Lazio, anche l’Umbria, nel cui territorio si stanno promuovendo già  dei percorsi formativi sull’Agenda digitale dedicati agli enti locali, come il corso della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica “Gli Enti Locali e l’Agenda Digitale: servizi on line, open data e smart communities” che vede coinvolti direttamente come docenti due esponenti ANORC: l’avv. Andrea Lisi (Presidente ANORC) e il prof. Donato Limone (Presidente del Comitato dei Saggi ANORC).