A.N.AC.: on line l’aggiornamento del Piano Nazionale Anticorruzione

L’Autorità  Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha pubblicato con la determinazione n. 12 del 28 ottobre 2015 l’aggiornamento 2015 al Piano Nazionale Anticorruzione 2013-2016, con l’intento apportare un miglioramento della qualità  dei Piani anticorruzione delle amministrazioni pubbliche (spesso risultati carenti, a detta della stessa Autorità ), nell’attesa di un nuovo e più organico Piano Nazionale Anticorruzione 2016-2018, al quale l’ANAC sta già  lavorando.
L’Aggiornamento che si è reso necessario anche in seguito ai mutamenti normativi introdotti  dal decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito in legge 11 agosto 2014, n.114, recante il trasferimento completo delle competenze sulla prevenzione della corruzione e sulla trasparenza dal Dipartimento della Funzione Pubblica (DFP) all’ANAC – è stato strutturato da un lato sulla base delle risultanze della valutazione condotta sui Piani di prevenzione della corruzione (PTPC) di un campione di 1911 amministrazioni conclusasi a luglio 2015; dall’altro in seguito alla necessità  di dare risposte univoche alle richieste di chiarimenti pervenute dagli operatori del settore e in particolare dai Responsabili della prevenzione della corruzione.
L’Aggiornamento è articolato in una parte generale, nella quale vengono individuati i limiti della esperienza pregressa e indicate delle possibili correzioni, e in una parte speciale, dedicata a due settori particolarmente esposti al rischio corruttivo: i contratti pubblici e la sanità . 
Grande attenzione è dedicata, inoltre, nell’Aggiornamento, al ruolo e alle funzioni dei Responsabili di prevenzione della corruzione, ai loro rapporti con gli organi di indirizzo politico amministrativo e con l’intera struttura dell’amministrazione.