Dal 1° giugno atti di aggiornamento catastale solo online

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri sul suo sito istituzionale un comunicato stampa in cui rende noto che dal prossimo 1° giugno sarà  obbligatorio per i professionisti abilitati, iscritti agli Ordini e Collegi professionali, l’uso del Modello Unico Informatico Catastale (Muic) per la trasmissione di tutti gli atti di aggiornamento.

Gli atti coinvolti sono:
“¢ le dichiarazioni di nuova costruzione
“¢ le dichiarazioni di variazione
“¢ le dichiarazioni di beni immobili non produttivi di reddito urbano
“¢ i tipi mappali
“¢ i tipi di frazionamento
“¢ i tipi particellari.
Per la trasmissione del modello saranno utilizzate le procedure Docfa e Pregeo e le specifiche tecniche già  in uso. In caso di irregolare funzionamento del servizio telematico, è previsto che il professionista possa comunque presentare l’atto di aggiornamento su supporto informatico.
Il testo del provvedimento è disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate –
www.agenziaentrate.gov.it – all’interno della sezione “Provvedimenti, Circolari e Risoluzioni”.