Garante privacy: ok allo schema di decreto sulla trasparenza, ma ad alcune condizioni

Dopo il Consiglio di Stato, che aveva già  manifestato le sue perplessità , adesso a esprimere un parere molto critico sullo schema di decreto legislativo in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità  e trasparenza è stata l’Autorità  garante per la protezione dei dati personali, che con il provvedimento n. 92 del 3 marzo 2016 ha dato il suo via libera al testo, ma a determinate condizioni, chiedendo soprattutto maggiori tutele per i dati dei cittadini.

Enrica Maio, Digital & Law Department, approfondisce la questione sulle pagine di Forum PA, ecco il link alla versione integrale dell’articolo.