L’Italia digitale si incontra al DIG.Eat 2015

E’ partito il countdown alla prossima edizione del DIG.Eat 2015: The endless paper. Nonostante tutto il digitale avanza. L’evento ANORC in programma per il 14 ottobre p.v. a Roma, presso il Centro Congressi Fontana di Trevi (piazza della Pilotta, 4) ha già  registrato un notevole successo in termini di riconoscimenti istituzionali e partecipazione di pubblico.
Il DIG.Eat 2015 ha infatti ottenuto il consenso e il supporto di sessantasette enti patrocinatori, tra i quali la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero della Giustizia, il Ministero dell’Interno, il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e l’Agenzia per l’Italia Digitale.
La particolare attenzione alla qualità  dei contenuti e il prestigio dei relatori hanno fatto sì che la frequenza dell’evento sia valida anche ai fini dell’aggiornamento professionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e degli Avvocati (per gli avvocati sono previsti 6 crediti). L’acquisizione dei crediti è concessa anche a coloro che seguiranno l’evento in modalità  streaming dalla piattaforma Know IT raggiungibile al seguente indirizzo: http://www.knowit.clioedu.it/iscriviti-all-evento-on-line
Sono oltre mille i partecipanti attesi nelle sale del Centro Congressi, la giornata sarà  scandita da cinque tavole rotonde: due tratteranno le tematiche della digitalizzazione dal punto di vista della PA, due da una prospettiva più orientata alle Aziende e una sarà  dedicata alle competenze digitali e alle associazioni professionali. Numerosi esperti, provenienti dal mondo delle istituzioni e delle imprese, si alterneranno nei talk, ampio spazio verrà  dato alle case histories del mercato con i progetti presentati dagli sponsor: UNIMATICA, GMED, INFOCERT, HITACHI, TRECENTO60, DIGITAL & LAW DEPARTMENT.
Due gli eventi speciali che arricchiranno la giornata: “Un caffè con …” un’iniziativa che offre ai partecipanti la possibilità  di prenotare un breve incontro con un esperto della conservazione digitale e/o un esperto della privacy e del trattamento dei dati personali, al fine di chiarire eventuali dubbi o richiedere degli approfondimenti, e un appuntamento più goliardico che vedrà  per la prima volta riunirsi in una sede “fisica” gli ITALIAN DIGITAL MINIONS, il movimento dei piccoli e operosi esseri digitali fondato da Andrea Lisi su Facebook e che conta attualmente circa 1700 aderenti.
Il DIG.Eat 2015 sarà  anche quest’anno l’occasione per riflettere sullo stato del digitale in Italia, non solo con intenzioni polemiche, ma attraverso dibattiti concreti sulle misure da attuare per rendere più tangibili e efficaci i risultati della normativa italiana, forse anche troppo prolifica, sul tema del digitale.
Chiunque abbia la curiosità  e l’interesse di saperne di più, di comprendere l’impatto della digitalizzazione sulla quotidianità  dei cittadini, chiunque voglia chiarirsi dei dubbi e fare qualche domanda o semplicemente implementare la propria conoscenza sulle tematiche di interesse non può perdersi l’occasione di partecipare all’evento. 
Per info
www.digeat.it
digeat@anorc.it; comunicazione@anorc.it
0832/256065