Il metaracconto del DIG.eat- Settimana del presente/parte 2

Il racconto del DIG.eat prosegue, approdando al presente, al quale abbiamo scelto di dedicare le due settimane centrali del nostro evento.

Perché? “Semplice”.

Ripensiamo solo per un attimo agli ultimi 20 anni trascorsi dall’inizio del 2000: quante “versioni” del presente abbiamo conosciuto? E ancora stiamo scoprendo nuovi modi di vivere la nostra quotidianità all’insegna del digitale, in parte legate a esigenze contingenti, che stanno sconvolgendo abitudini -solo apparentemente- consolidate. Il presente del DIG.eat spazia dai temi legati all’identità digitale, alla privacy, alla fatturazione elettronica, alla telemedicina e ancora, alla gestione dell’e-gov, dello smart working e del digital divide.

Nella prima settimana del presente, occupano un posto di rilievo le Web conference dedicate rispettivamente a identità, firme e sigilli, trasmessa lunedì 25 e documenti fiscali e fatturazione, in programma per mercoledì 27 gennaio. Alla prima hanno preso parte relatori provenienti dal mondo istituzionale, come Stefano Arbia, associativo, quali Giulio Murri e Giovanni Manca, ma anche dal comparto professionale, Riccardo Genghini e Eugenio Stucchi, per un confronto moderato da Massimiliano Lovati, Presidente di ANORC. Un posto di rilievo in occasione del confronto è stato riservato alla partecipazione dello sponsor Lending Solution e all’intervento del dott. Salvatore Mafodda, che a seguire ha poi presentato un webinar di approfondimento dedicato al furto di identità nell’era digitale e all’importanza dell’identity proofing.

La seconda web conference, ha visto un panel composto da esperti del settore fiscale, quali: Paolo Catti, Giorgio Confente, Emanuela Mariotti, Pietro Paolo Trimarchi, Salvatore Stanziale moderati dall’avv. Luigi Foglia, Segretario ad interim di ANORC, per un confronto incentrato sulle prospettive future della fatturazione, soprattutto in relazione ai formati e tracciati che si stanno adottando in Europa.

Anche in questa occasione, un posto di rilievo è stato riservato alla partecipazione dello sponsor Archivium e all’intervento del dott.ssa Elena Lauritano, dedicato ai driver principali che hanno spinto all’adozione della fatturazione elettronica e alle opportunità attualmente presenti sul mercato, anche al di fuori dei confini nazionali.

I due eventi principali della settimana, sono stati costellati da diverse occasioni di “contaminazione” in diretta, con gli scambi organizzati in occasione dei talk, in primis lo speciale con Pasquale Stanzione, Presidente dell’Autorità Garante della protezione dei dati. Ancora, sul tema della privacy, nella stessa giornata Matteo Flora e Gabriele Faggioli, insieme all’avv. Andrea Lisi, partendo dagli ultimi provvedimenti emanati dal Garante nazionale hanno tenuto un confronto su cosa sta accadendo al mondo dei social e sull’evoluzione dei servizi cloud per grandi imprese e PMI, in occasione del talk “Social, cloud e mercato della security. Facciamo il punto”

Successivamente, è stato il turno di un confronto sul valore probatorio del dato, in un talk che ha visto protagonisti Alessandra Cortese, Donato Caccavella e Paolo Galdieri, moderati da Flavio Sanvoisin di Agenzia DiRE, dal titolo “Il valore probatorio del dato. Un focus sul cybercrimine dedicato proprio alla lista dei reati che si possono commettere stando davanti allo schermo di un pc o del proprio smartphone; un talk complementare rispetto a quello dedicato al “Valore formale e probatorio delle email” con Marco Cuniberti e Patrizio Galeotti, moderati dall’Avv. Andrea Lisi.

Un altro trio composto da Paolo Coppola, Alessandro Delli Noci e Stefano Quintarelli, moderato dal Direttore di Agendadigitale.eu, Alessandro Longo, ha dato vita ad un incontro virtuale per fare il punto sulle ultime novità nell’ambito della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e dei limiti delle ultime scelte politiche e governative, nel talk “PA, digitalizzazione e crescita delle competenze: a che punto siamo?”

Mentre, nella giornata del 27 gennaio è stato il turno di un talk, incentrato sulle frontiere della telemedicina, con la partecipazione di SIT – Società Italiana di Telemedicina. “Telemedicina e confini nazionaliquesto il titolo del dialogo tra Chiara Rabbito e Luigi Montuori, moderati da Franco Cardin.

Accanto a questi confronti interattivi, una fitta collezione di momenti di approfondimento curati dagli esperti della rete D&L NET, con dei webinar tenuti da: Pierangelo Felici (E adesso cosa faccio? Spunti e riflessioni sulla gestione operativa del Data Breach); Davide Maniscalco (Data Retention e sicurezza nazionale), Andrea Piccoli, con la seconda delle sue “pillole” (Organizzazione e flussi), Daniele Minotti (Acquisizione nel processo penale), Mario Montano (Identità digitali a prova di futuro).
Oltre agli esperti appartenenti al Network di Digital&Law Department, hanno preso parte alla rassegna dei webinar anche Mauro Alovisio (Videosorveglianza e protezione) e il Presidente di CSA Italy, Alberto Manfredi, tra i partner del DIG.eat 2021 (Le novità di Cloud Security Alliance nel 2021).

Accanto al palinsesto principale, la ricca pianificazione di appuntamenti presso i Desk degli Sponsor Gold e Silver di questa edizione, che all’interno delle meeting room hanno la possibilità di offrire momenti di incontro e scambio tipici della modalità convegnistica, anche in un ambiente virtuale, come quello della piattaforma.

Vi invitiamo a consultare i planning in costante aggiornamento di:

Vi ricordiamo infine che tutti i contenuti del DIG.eat saranno disponibili in piattaforma dal momento della trasmissione, per tutta la durata dell’evento (e anche oltre) ma sappiamo che potrebbe non essere sufficiente: ecco perché abbiamo deciso di accompagnarvi lungo il nostro racconto focalizzando sulle diverse tappe di queste giornate, alla scoperta dei tanti eventi che compongono il palinsesto di un racconto inedito e sperimentale.
Basta iscriversi gratuitamente in piattaforma per accedere ‘on demand’ all’intero palinsesto, dal seguente link

Un ringraziamento va a tutti i protagonisti del racconto del Dig.eat 2021  Ageziaimpresa di Gruppo APM, Archivium, Aruba Enterprise, Bremp, CSQA, Dgroove, HiT Internet Technologies, Indicom, Lending Solution, SIAV e Studio Legale Lisi.


In attesa di raccontarvi i prossimi eventi del DIG.eat, potete continuare a seguirci attraverso i nostri canali social
🔸  Facebook  

🔸 Twitter 

🔸 LinkedIN