ANORC.lab Firme

ANORC.lab

ANORC.lab Firme

Il Lab nato appositamente per promuovere e sostenere l’adozione di standard sicuri e interoperabili nel mercato delle firme e di stilare e fornire delle linee guida e best practice sull’utilizzo corretto della sottoscrizione  elettronica, nelle sue diverse fattispecie.

Coordinatore scientifico

Riccardo Genghini – Notaio, Presidente di ANORC

Referenti scientifici

Luigi Foglia – Avvocato, Studio Legale Lisi – Segretario generale ad interim di ANORC
Corrado Giustozzi – Esperto sicurezza informatica – ENISA, Socio Onorario ANORC
Edoardo Limone – ICT Specialist, esperto in sicurezza informatica
Giovanni Manca –  Ingegnere, Vicepresidente di ANORC
Mario Montano – Avvocato, Studio Legale Lisi, esperto in diritto dell’informatica e privacy
Giovanni Piccinelli – Professionista della Digitalizzazione di ANORC Professioni
Giuseppe Pirlo – prorettore dell’Università degli studi di Bari – Socio Onorario ANORC
Eugenio Stucchi – Notaio

Tavoli di lavoro

L’associazione partecipa attivamente a numerosi tavoli istituzionali e consultazioni pubbliche, contribuendo alla definizione della normativa e delle best practice per lo sviluppo e l’adozione delle diverse tipologie di firme e sigilli elettronici.

Altro...

Download

Il Decalogo della Firma Grafometrica20200128173916
Gestione di un processo di Firma Grafometrica e/o Firma Elettronica Avanzata in assenza di operatore o con operatore presente da remoto con strumenti di Unified Communication20200128173819
Aspetti giuridico-amministrativi legati all’introduzione della firma grafometrica in contesti pubblici20200128173704
Caratteristiche di sicurezza e interoperabilità delle firme grafometriche20200128173549
Altro...

ANORC.edu

Mastercourse: Formazione, gestione, conservazione e protezione dei contenuti digitali20191209123647
Altro...

Attività

Fabbisogni formativi delle PA: la nostre proposte formative a distanza20200403094402
Processo telematico e solidarietà digitale: la testimonianza di Pierpaolo Beluzzi, in collaborazione con Men At Work20200330105614
Firmare i documenti con Spid: emanate le Linee Guida AgID20200327103211
Documentare con certezza: l’obiettivo del LAB Firme20200313110113
DIG.eat: il 1° evento nazionale di Milano rinviato a ottobre20200309164546
Altro...

Eventi

01/10 Milano – DIG.eat “C’era una volta…”20200214093411
03-04/10 Salerno-Procedamus 2019: 3° corso di formazione20191204101846
Altro...

Partecipanti

Quality Tag ANORC FEA

Ritieni che la tua soluzione sia conforme alla normativa vigente? Hai delle buone pratiche da condividere?
Con il quality tag ANORC puoi ottenere una prova tangibile della tua eccellenza.

Documentare con certezza

Con le nuove tecnologie di firma stiamo passando dal semplice “segnare” (la firma autografa) al “consegnare” i nostri dati che devono essere correttamente gestiti e conservati.
L’introduzione del Regolamento eIDAS – Reg.UE n. 910/2014 in materia di “identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno” ha ridefinito il quadro di riferimento tracciato dalla precedente direttiva 1999/93/CE, proseguendo il percorso  relativo alle tecnologie connesse all’identità, volte ad attestare il legame tra “soggetto reale” e “soggetto digitale”.

La gestione delle identità è un nodo delicato e richiede l’implementazione delle tecnologie ad essa connesse con l’adozione di protocolli di sicurezza elevati.
Nel futuro ci attendono documenti informatici a formazione progressiva e dati strutturati registrati in maniera affidabile, che richiederanno adeguati sistemi di conservazione in cui i metadati giocheranno un ruolo fondamentale. Dovremmo perciò abituarci a nuove forme documentali digitali più lontane da quelle attualmente utilizzate, le quali ci rassicurano con la loro somiglianza agli omologhi cartacei.

Con l’evoluzione del documento informatico hanno assunto un’importanza fondamentale le tecnologie che servono a garantirne in modo oggettivo paternità, qualità, integrità, sicurezza e immodificabilità nel tempo.
Tra queste soluzioni spiccano le firme elettroniche, tra le quali lo stesso CAD individua diverse tipologie: firma elettronica “semplice”, firma elettronica avanzata, firma elettronica qualificata, firma digitale.
Il testo di riferimento nazionale è il CAD – Codice dell’Amministrazione Digitale,  (D.Lgs. 82/2005), che ha accolto nel corso dei suoi 15 anni di vita diversi aggiornamenti e modifiche, non ultimo quelle apportate dal D.lgs. 217/2017, in materia di firme, alla luce delle novità introdotte dal Regolamento eIDAS.

La nostra storia: AIFAG

AIFAG, Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata Biometrica e Grafometrica, nasceva con l’obiettivo di promuovere e sostenere il mercato delle firme e l’adozione di standard sicuri e interoperabili. Compito principale era quello di monitorare la formulazione di linee guida e e guidare l’adozione di best practice sull’utilizzo corretto della firma elettronica avanzata, biometrica e grafometrica.
L’Associazione AIFAG si proponeva quale collettore di interesse per chi si occupa, dal lato della domanda o dell’offerta, delle diverse soluzioni di firma elettronica e come presidio permanente sulla materia che funga da intermediario con le istituzioni competenti e possa intrattenere con loro un dialogo e un confronto costante.

A seguito della decisione condivisa in occasione dell’Assemblea plenaria tenutasi in data 25 giugno 2018, i Soci AIFAG hanno approvato all’unanimità lo scioglimento dell’Associazione e la sua fusione con il più ampio bacino associativo di ANORC, con la quale da sempre c’è condivisione di intenti e strategie.

Scopri gli altri ANORC.lab

  • Documenti
    Formazione, Gestione e Conservazione
  • Privacy
    Protezione dei dati e sicurezza informatica
  • Fiscale
    Fatturazione elettronica e non solo
  • Sanità
    Sanità digitale
  • PA
    Governance e diritti digitali