Registri distribuiti, effetti giuridici e i requisiti: le modifiche al Regolamento eIDAS – l’approfondimento di Giovanni Manca

L’ing. Giovanni Manca interviene sulle pagine di Agendadigitale.eu per commentare le novità in materia di blockchain e registri distribuiti con i loro effetti giuridici e requisiti, previste dalla proposta di modifica al regolamento eIDAS presentata dalla Commissione europea.

Cosa cambia?

Qualora le modifiche proposte agli articoli 45 nonies e 45 decies diventino operative, risulta cruciale l’emissione di regole sul tema, oggi facoltativa, per evitare l’annoso problema che delega al mercato l’applicazione del “tecnologicamente neutro” che raramente, – afferma l’ing. Manca – in particolare nell’ambito eIDAS, ha portato a risultati apprezzabili, soprattutto in tema di interoperabilità trans nazionale e trans settoriale.

L’articolo 45 nonies

L’articolo 45 nonies stabilisce la validità legale del registro elettronico e gli effetti giuridici di un registro elettronico qualificato.

L’articolo 45 decies

L’articolo 45 decies stabilisce i requisiti per i registri elettronici qualificati che sono strettamente collegati ai concetti basilari della DLT (Distribuited Ledger Technology) ovvero della tecnologia dei registri distribuiti (spesso indicati come blockchain) ma la parola “distribuito” – precisa l’Ing. Manca – non viene utilizzata, si parla di “decentrato”.

Leggi l’articolo nella sua versione integrale su AgendaDigitale.eu

I professionisti della digitalizzazione documentale e della privacy

Scopri il Master Universitario di 1° livello di Unitelma Sapienza