Al via la fase di consultazione pubblica del Piano “Italia 2025”

Come annunciato dal Ministro per l’Innovazione Paola Pisano alla fine dello scorso anno, ha inizio oggi la fase di consultazione pubblica del Piano strategico nazionale per l’innovazione “Italia 2025”, pubblicato sulla piattaforma ParteciPa.
Fino al 30 aprile le amministrazioni, le imprese e i singoli cittadini possono apportare il loro contributo per rendere il Piano più vicino alle rispettive esigenze.

Il Piano “Italia 2025” è strutturato in 20 azioni finalizzate al raggiungimento di 3 importanti obiettivi:

  • società digitale, dove i servizi destinati ai cittadini e alle imprese sono efficienti, facili da usare e da integrare;
  • innovazione, che favorisce il proliferare di idee, punta sulle imprese hi-tech italiane e sostiene le filiere produttive tradizionali del nostro Paese;
  • sviluppo sostenibile e inclusivo, dove l’innovazione è al servizio delle persone, delle comunità e dei territori, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale.
    Tramite la consultazione, amministrazioni, cittadini e imprese possono contribuire al Piano con feedback, proposte e suggerimenti relativi a ciascuna azione, per contribuire insieme alla crescita digitale del Paese.

È di pochi giorni fa l’appello lanciato dall’avv. Andrea Lisi, , Presidente di Anorc Professioni, sulle pagine di Agendadigitale.eu: nonostante le buone intenzioni presenti nel Piano, è necessario non tralasciare l’importanza del potenziamento delle competenze e delle infrastrutture archivistiche, necessarie per la tutela dei dati e del patrimonio informativo pubblico.

Vi invitiamo a leggere il comunicato ufficiale, consultabile al seguente link