DIG.eat 2021: al via col patrocinio della Presidenza del Consiglio

Si accendono i riflettori sul mondo del digitale: il DIG.eat 2021 è partito con le prime tappe del programma che prevede oltre 100 eventi online in vario formato, dai podcast, ai webinar, passando per i talk, fino alle più “classiche” web conference per cominciare a “comprendere la dimensione digitale nella quale ci siamo infilati” con l’aiuto di esperti, professionisti e manager.

La mission dell’iniziativa, che ha ricevuto anche il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri, la spiega nel podcast di apertura del palinsesto il presidente di ANORC Professioni, Andrea Lisi: Siamo digitali, viviamo di digitale, condividiamo le opportunità e i rischi del digitale. Il Covid nella sua drammaticità ci ha aperto gli occhi, ci ha fatto capire come i diritti e le libertà si esprimono nell’ambiente digitale e sono messi a dura prova nell’ambiente digitale”.

Per questo, secondo l’esperto di diritto applicato all’informatica, oggi è necessario capire a fondo il significato di molti termini, come privacy o digitalizzazione, che sono entrati nel nostro gergo comune. Il DIG.eat si rivolge dunque a tutti e con un approccio interdisciplinare distribuendosi per quattro settimane in un mosaico di appuntamenti dedicati ai temi più vari, dalla fatturazione elettronica all’archivistica e al diritto all’oblio, dalle fake news alla gestione documentale, dalla protezione dei dati personali, alla sicurezza, all’intelligenza artificiale.
Parleremo di evoluzione in chiave digitale– continua Lisi- di imprese e PA, professionisti, di come si stanno trasformato i documenti i contratti le firme, ma anche di protezione dei dati e sicurezza informatica, di comunicazione e innovazione. E lo faremo con una parola d’ordine: contaminazione”.

La piattaforma creata ad hoc per ospitare il DIG.eat è accessibile con una semplice iscrizione in due passaggi (e pochi dati richiesti).
Ci sono il palinsesto completo, la descrizione dei numerosissimi relatori, le news e uno spazio dedicato agli Sponsor.
Tutti gli eventi del palinsesto, dopo la trasmissione in streaming, sono visualizzabili on demand
. Il design dell’impianto è essenziale perché “a stupire- assicura Lisi- saranno i contenuti”.

Per un’anteprima dei contenuti è possibile consultare la pagina ufficiale dell’evento
Per iscrizioni, è possibile accedere direttamente dalla piattaforma ufficiale

Vi ricordiamo che tra i protagonisti del racconto del Dig.eat 2021 ci sono Ageziaimpresa di Gruppo APM, Archivium, Aruba Enterprise, Bremp, CSQA, Dgroove, HiT Internet Technologies, Indicom, Lending Solution, SIAV e Studio Legale Lisi.

È possibile seguire gli aggiornamenti del DIG.eat anche via social, attraverso i canali ufficiali di ANORC
🔸  Facebook  

🔸 Twitter 

🔸 LinkedIN  

 

[Comunicato a cura di Agenzia Stampa DiRE]