Documentare con certezza: l’obiettivo del LAB Firme

Tra gli argomenti che da sempre costituiscono il cuore della nostra attività associativa, le “firme” occupano un posto privilegiato.

La gestione dell’identità è da sempre un nodo delicato per la corretta formazione, gestione e conservazione della memoria digitale e richiede l’implementazione delle tecnologie ad essa connesse con l’adozione di protocolli di sicurezza elevati.

ANORC ha inaugurato nel settembre 2018 un Tavolo di lavoro dedicato a “Firme e sigilli”, subito a seguito dello scioglimento, nel giugno dello stesso anno, di AIFAG (Associazione Italiana Firma elettronica Avanzata Biometrica e Grafometrica) e della sua fusione con il nostro, più ampio bacino associativo. Da sempre tra ANORC e AIFAG c’è stata condivisione di intenti e strategie, per promuovere e sostenere il mercato delle firme e l’adozione di standard sicuri e interoperabili.

 

L’esperienza del Tavolo di lavoro 2018

Il TdL Firme 2018 è stato caratterizzato da momenti di confronto in cui ogni partecipante ha espresso i propri contributi mettendo in risalto, ciascuno nei rispettivi settori, le varie criticità nell’applicazione della normativa vigente.

Sono state analizzate le tematiche legate alla prova di identità rispetto alla fruizione di documenti informatici (non solo file, ma anche record e quindi anche dati in memoria fisica e logica); poi la questione relativa alla sottoscrizione informatica e del suo valore legale, in ambito europeo (Regolamento UE 910/2014 – eIDAS) associata alla fattispecie operativa, ovvero alla funzione di firma.

Al centro del confronto non poteva mancare la più generale contestualizzazione degli strumenti di identificazione, come la Carta d’Identità Elettronica (CIE), la Carta Nazionale dei Servizi (CNS) e ovviamente lo SPID (Servizio Pubblico di Identità Digitale).

Oggetto di approfondimento è stato anche il sigillo elettronico, introdotto dal regolamento eIDAS con l’obiettivo di garantire la certezza dell’origine e l’integrità dei dati ai quali è apposto: quest’ultimo presenta delle analogie rispetto alla firma dal punto di vista tecnologico, ma differenze sul piano giuridico. Al centro dell’analisi anche la Firma Elettronica Avanzata (FEA) e quella Semplice (FES), per le quali si cerca di individuare i contesti di utilizzo più consoni a ciascuna fattispecie.

Il confronto ha poi riguardato il tema dell’identità in relazione a quanto previsto dal Regolamento europeo 679/2016 sulla protezione dei dati personali (GDPR), tenendo conto che la fruizione e gestione di documenti informatici deve essere conforme anche a queste specifiche regole.

I  risultati emersi sono contenuti in un documento redatto dal Coordinatore, ing. Giovanni Manca, Vicepresidente di ANORC, la cui presentazione ufficiale è avvenuta nel corso del DIG.Eat 2019, consultabile al seguente link

 

L’evoluzione della nostra attività: gli ANORC.lab

Con l’obiettivo di proseguire sulla strada intrapresa con i Tavoli di Lavoro, nascono i sei “Lab” di ANORC, tavoli di lavoro verticalizzati sui temi che da sempre costituiscono il cuore della nostra attività: “Documenti” (Formazione, gestione e conservazione), “Privacy” (Protezione dei dati e sicurezza informatica), “Firme” (Firme e sigilli elettronici), “Fiscale” (Fatturazione elettronica e non solo), Sanità (Sanità digitale) e PA (Governance e diritti digitali).

Ogni Lab è guidato da un Coordinatore scientifico che si avvale del supporto di Referenti specializzati sulla singola tematica, in grado di offrire un supporto consulenziale per l’analisi delle novità di settore. Grazie al contributo di un Referente istituzionale di ANORC, incaricato di intrattenere un dialogo costante con le Istituzioni preposte, i partecipanti potranno accedere ad un canale privilegiato per acquisire ed interpretare le novità dei rispettivi settori.

 

ANORC.lab Firme

Il Lab Firme nasce appositamente per promuovere e sostenere l’adozione di standard sicuri e interoperabili nel mercato delle firme e di stilare e fornire delle linee guida e best practice sull’utilizzo corretto della sottoscrizione elettronica, nelle sue diverse fattispecie.
Il Team è composto da Referenti scientifici di alto rilievo, che daranno il proprio supporto al coordinatore scientifico del Lab, Riccardo Genghini, Notaio e Presidente di ANORC.

In attesa dell’inaugurazione della nuova stagione di lavori 2020/2021, vi invitiamo a seguire gli aggiornamenti in materia curati dai nostri esperti e di ripercorrere il tragitto fin qui tracciato, visitando la pagina ufficiale del LAB.