Il digitale quale strumento a disposizione di una PA rinnovata

A conclusione della 30esima edizione di FORUM PA 2019 condividiamo alcuni spunti di riflessione, a tratti provocatori, emersi nel corso dell’evento romano, al quale hanno preso parte, oltre all’avv. Andrea Lisi, Presidente di ANORC Professioni, (per la sessione “Verso una strategia nazionale sulle competenze dei dipendenti pubblici”) anche  l’ing. Andrea Piccoli, componente del Direttivo di ANORC Professioni e il dott. Gianni Penzo Doria, componente del Direttivo di ANORC (per la sessione dedicata ai “Modelli e soluzioni in riuso per la gestione documentale“) e l’ing. Giovanni Manca, Vicepresidente di ANORC (per la sessione dedicata a “La blockchain per una gestione distribuita e condivisa dei servizi pubblici“).

La 30esima edizione di FORUM PA, dedicata ad esaminare il ruolo della PA quale soggetto attivo in grado di creare valore pubblico, è stata strutturata in tre grandi percorsi: Quale PA per creare valore; Trasformazione digitale; Innovazione per la sostenibilità.

Se pensiamo davvero che possa crearsi valore nella nostra complicatissima PA semplicemente attraverso il digitale, abbiamo davvero perso in partenza: questo il messaggio lanciato dall’avv. Andrea Lisi nel corso del suo intervento e presentato in articolo edito sulle pagine del portale ufficiale di FPA.

Di seguito, condividiamo le slide utilizzate dall’avv.Lisi per le rispettive sessioni alle quali ha partecipato:

Modelli e soluzioni in riuso per la gestione documentalescarica il pdf
Verso una strategia nazionale sulle competenze dei dipendenti pubbliciscarica il pdf

#thedarksideof…

Mancano 9 giorni alla XII edizione del DIG.Eat, l’evento annuale di Anorc, in programma per il prossimo 30 maggio a Roma presso il Teatro Eliseo.

Avremo modo di affrontare il tema dell’innovazione e della digitalizzazione della PA , in compagnia di numerosi esperti nazionali ed esponenti istituzionali, tra cui lo stesso Luca Attias, Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale Italiana.

Ingresso gratuito previa registrazione obbligatoria al seguente link